"Veronelli, se lei dovesse salvare un vino bianco, uno solo, da una catastrofe cosmica, quale sceglierebbe?" lui rispose senza esitazione "Il Blanc de Morgex di Alexandre Bougeat, abate".

L'Azienda

L'azienda vitivinicola Brunet Piero nasce nel 1985, quando Piero Brunet rileva i vigneti di famiglia e acquista una parte dei vigneti del "Curé Bougeat", il promotore dell'impulso della coltivazione del Blanc de Morgex negli anni '60.

L'attività è a conduzione familiare: oltre al titolare contribuiscono alla lavorazione delle vigne, dell'uva e del vino la moglie Rosina e le due figlie Ilaria e Monica.
Il prodotto ottenuto è realizzato seguendo il sistema tradizionale ma usando macchinari ad alta tecnologia, viene seguito personalmente dal grappolo alla bottiglia, rispettando le misure agroambientali (fin dal Regolamento CEE 2078/92 fino all'attuale impostazione del Piano di Sviluppo Rurale) per la riduzione dei trattamenti antiparassitari.

La superficie vitata raggiunge 4000 mq e i vigneti sono a pergola bassa, con impalcatura tradizionale in legno o pietra. I ripidi pendii sui quali sono disposti i vigneti sono terrazzati. I terrazzamenti in pietra offrono un riparo e una fonte di calore alle viti durante le fresche notti d'estate; ciò contribuisce significativamente al raggiungimento della maturazione dei grappoli verso la fine del mese di settembre.
Il vitigno "Prié Blanc", su piede franco, è autoctono e soprattutto resistente agli attacchi della filossera. Inoltre, il clima e l'altitudine (alcuni vigneti raggiungono i 1100-1200 metri!) impediscono lo sviluppo di altri insetti, quali ad esempi la tignola.
L'azienda dispone di un locale per l'accoglienza dei clienti e la degustazione. E' possibile visitare la cantina su appuntamento.
Vendita diretta in sede e vengono effettuate spedizioni in tutta Italia.
L'Azienda è associata alla Route des Vins - Vallée d'Aoste